(RSI)

Riaperto lo scalo di Hong Kong

La chiusura era stata decretata lunedì dalle autorità cinesi per presunti "segni di terrorismo"

Il traffico aereo allo scalo internazionale di Hong Kong è ripreso martedì mattina. Le operazioni erano bloccate da lunedì allorquando l’aeroporto era stato invaso da decine di manifestanti pro democrazia. “Le registrazioni dei passeggeri sono riprese nelle ultime ore e alcuni voli sono stati programmati come previsto” ha spiegato un portavoce dello scalo.

Hong Kong, voli cancellati

Hong Kong, voli cancellati

TG 20 di lunedì 12.08.2019

 

Circa 5'000 manifestanti, secondo la polizia, hanno proseguito, lunedì, per il quarto giorno consecutivo, il sit-in pacifico voluto per tentare di sensibilizzare i viaggiatori alla causa della democrazia. Le proteste sono giunte alla decima settimana e molti manifestanti hanno accusato, nelle ultime ore, la polizia di aver reagito “in modo sproporzionato con il solo scopo di disperdere le manifestazioni”.

Ancora proteste a Hong Kong

Ancora proteste a Hong Kong

TG 20 di domenica 11.08.2019

 

Le persone che avevano occupato l’aeroporto, durante la notte su martedì hanno progressivamente abbandonato la struttura senza che le autorità intervenissero. Tuttavia, hanno promesso nuovi sit-in già nelle prossime ore e alcuni di loro sono comunque rimasti seduti all’interno dell’aerostazione. La chiusura dell’ottavo aeroporto per importanza a livello mondiale (circa 74 milioni di passeggeri l’anno) è un evento rarissimo. E’ successo lunedì quando il Governo centrale cinese ha affermato di “aver notato segni di terrorismo nella contestazione nell’ex colonia britannica”.

 

In mattinata la governatrice di Hong Kong, Carrie Lam, ha messo in guardia i manifestanti responsabili per le proteste in corso da 10 settimane, in un appello accorato ad evitare l"abisso". In una conferenza stampa dai toni accessi ed emotivi Lam ha sottolineato come si sia arrivati ad "una situazione pericolosa e che la violenza durante la protesta può portare ad un punto di non ritorno".

ATS/AFP/Swing

Condividi