Ricerche sospese in Indonesia

Le autorità annunciano la fine delle operazioni. Il bollettino ufficiale: 2'065 morti e 650 dispersi

Le ricerche dei dispersi  della catastrofe in Indonesia (il terremoto e lo tsunami che il 28 settembre hanno colpito in particolare l'isola di Sulawesi e la città di Palu) sono state interrotte.

Lo annunciano le autorità, aggiungendo che una preghiera di massa nelle città di Balaroa e Petobo, luoghi dove la forza del sisma ha portato il suolo a liquefarsi, ha sancito la fine delle operazioni

I volontari potranno però continuare le attività in via autonoma. L'ultimo bollettino ufficiale parla di 2'065 morti e di 650 dispersi.

ATS/Bleff
Condividi