Santa Sede in subbuglio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Cinque dipendenti del Vaticano -tre funzionari e due dirigenti d’alto livello- sono stati cautelativamente sospesi dal servizio per sospette compravendite immobiliari milionarie effettuate dalla Segreteria di Stato. Verifiche sarebbero inoltre in corso anche sui flussi finanziari dei conti dell’Obolo di San Pietro, ovvero le donazioni provenienti da tutto il mondo da impiegare per opere di carità. Stando al settimanale L’Espresso, tra gli indiziati ci sono don Maurizio Carlino, da poco capo dell’Ufficio informazione e documentazione, e il direttore dell’Autorità d’informazione finanziaria Tommaso Di Ruzza, l’ente per l’antiriciclaggio della Santa Sede.
Condividi