Sergente russo condannato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Il sergente russo Vadim Shishimarin, 21 anni, è stato giudicato colpevole nel primo processo a Kiev per crimini di guerra ed è stato condannato all'ergastolo per aver ucciso un civile disarmato pochi giorni dopo l'inizio dell'invasione russa. In precedenza Mosca si era detta preoccupata per la situazione del soldato russo. "Naturalmente siamo preoccupati per la sorte del nostro cittadino. Purtroppo non siamo in grado di difendere i suoi interessi sul campo". Ma tutto ciò non significa "che smetteremo per continuare i nostri sforzi attraverso altri canali", ha specificato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.
Condividi