Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk respinge le proposte britanniche sulla Brexit
Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk respinge le proposte britanniche sulla Brexit (Reuters)

Si avvicina una "hard Brexit"

Theresa May cerca in tutti i modi di rinegoziare l'intesa, ma Bruxelles fa muro e intanto i politici europei pensano già al peggio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La visita della premier britannica Theresa May a Bruxelles, che vi si recherà per illustrare ai vertici UE la sua nuova proposta sulla Brexit, non è stata ancora fissata. Lo ha reso noto giovedì l'agenzia Ansa, citando fonti dell'UE.

La May sta cercando di convincere i leader d'Europa a rivedere vari aspetti dell’intesa: fra questi, il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, al quale ha telefonato mercoledì sera. Tuttavia, il politico polacco ha precisato che il "messaggio dato alla premier May consiste nel fatto che la posizione dell'Unione Europea è chiara e coerente. L'accordo di divorzio non può essere rinegoziato".

Intanto giovedì la responsabile della diplomazia austriaca Karin Kneissl, arrivando alla riunione informale dei ministri degli Esteri dell'UE a Bucarest ha dichiarato che a suo parere “molti segnali indicano che si sta andando verso una Brexit senza accordo". La Kneissl ha poi ribadito: "Non so come si possa raggiungere nelle prossime sei settimane ciò che non si è riuscito a ottenere negli ultimi due anni".

 
Condividi