Forte sisma in Nuova Caledonia; lanciato l'allarme tsunami (keystone)

Terremoto in Nuova Caledonia

L'arcipelago del sud del Pacifico colpito da una forte scossa tellurica; lanciato e poi ritirato un allarme tsunami

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7.5 è stata registrata alle 15:18 ora locale (le 5:18 in Svizzera) al largo della Nuova Caledonia, nel Pacifico meridionale. È stata diramata una allerta tsunami, poi ritirata alcune ore dopo la scossa principale. Secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) italiano e del servizio geologico statunitense USGS, il sisma ha avuto ipocentro a circa 15 km di profondità ed epicentro 168 km a est di Tadine.

Il Centro d'allerta tsunami del Pacifico (PTWC) afferma che è stata osservata la formazione di onde anomale, che potrebbero raggiungere le coste della Nuova Caledonia e di Vanuatu con un'altezza tra 1 e 3 metri.

Le autorità della Nuova Caledonia hanno poi ordinato l'evacuazione delle zone costiere dopo la formazione di onde anomale seguite al terremoto. Il Pacific Tsunami Warning Center aveva confermato che onde di 1-3 metri di altezza avrebbero colpito alcune aree costiere della Nuova Caledonia e di Vanuato. Numerose le scosse di assestamento anche piuttosto forti.

ATS/ANSA/AFP/Swing

Condividi