Trump sbotta per le domande mentre una dipendente cerca di togliere il microfono al giornalista
Trump sbotta per le domande mentre una dipendente cerca di togliere il microfono al giornalista (keystone)

Trump zittisce un reporter CNN

Il presidente infastidito dalle domande del giornalista in conferenza stampa: "Sei un nemico del popolo". E gli fa ritirare l'accredito

Il corrispondente della CNN, Jim Acosta, si è visto ritirare l'accredito dalla Casa Bianca dopo che il presidente statunitense Donald Trump si è infastidito, a causa delle domande del giornalista durante la conferenza stampa post-elezioni di midterm.

 

Quando il giornalista ha ricordato come la carovana di migranti sia composta da povera gente e di come il capo della Casa Bianca l'abbia dipinta durante la campagna elettorale, Trump è sbottato: "Tu sei un maleducato, un nemico del popolo, la CNN dovrebbe vergognarsi di averti come corrispondente alla Casa Bianca. Io governo, tu pensa alla CNN". Trump ha poi intimato al reporter più volte di sedersi e di smettere di parlare mentre una dipendente cercava di togliere il microfono dalle mani di Acosta. Sempre durante la stessa conferenza, Trump ha zittito altri giornalisti che cercavano di porre domande.

La dipendente della Casa Bianca mentre tenta di togliere il microfono al giornalista, ci riuscirà
La dipendente della Casa Bianca mentre tenta di togliere il microfono al giornalista, ci riuscirà (keystone)

In seguito la portavoce di Trump, Sarah Sanders, ha rilasciato un comunicato accusando Acosta di "aver usato le mani su una giovane donna che stava facendo il suo lavoro" definendo l'atteggiamento del reporter "assolutamente inaccettabile". La CNN ha respinto le accuse, diffondendo il video della conferenza nel quale si vede che il giornalista cerca solo di trattenere il microfono.

ATS/M. Ang.

 

Condividi