USA ammette l'errore a Kabul

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Il Pentagono ha ammesso venerdì che l'attacco con drone avvenuto a Kabul poco prima del ritiro delle truppe statunitensi ha colpito un veicolo sbagliato e ucciso dieci civili innocenti. Lo ha riportato il generale Kenneth McKenzie, porgendo le più profonde condoglianze ai famigliari delle vittime, fra le quali si contano anche sette bambini. Nonostante i dubbi emersi sui media USA e le denunce dei famigliari delle vittime, finora il Pentagono aveva difeso lo 'strike' diretto contro una "minaccia imminente", affermando che si trattava di kamikaze diretti verso l'aeroporto di Kabul.
Condividi