Esmond Bradley Martin in un'immagine d'archivio (BBC/Getty Images)

Ucciso Esmond Bradley Martin

Il famoso investigatore assassinato nella sua casa di Nairobi; combatteva il commercio illegale d'avorio

lunedì 05/02/18 23:17 - ultimo aggiornamento: martedì 06/02/18 06:37

Esmond Bradley Martin è stato assassinato, con un colpo di coltello alla gola, nella sua casa di Nairobi, in Kenya. Aveva 75 anni. Ex inviato speciale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) per la tutela dei rinoceronti, Bradley Martin era noto per il suo lavoro sotto copertura contro il mercato nero dei trafficanti.

Aveva trascorso decenni rischiando la vita per documentare segretamente le vendite illegali di avorio e corni di rinoceronte, viaggiando in Cina, Vietnam e Laos, spacciandosi per compratore e contribuendo a stabilire i prezzi del mercato nero.

L'investigatore era arrivato per la prima volta in Kenya dagli Stati Uniti negli anni '70, durante un'impennata nelle uccisioni di elefanti per l'avorio. Il suo lavoro sui mercati illegali della fauna selvatica ha contribuito a spingere la Cina a vietare il commercio di corno di rinoceronte negli anni '90 e le vendite di avorio, che sono entrate in vigore quest'anno.

ATS/M. Ang.

Seguici con