Ullrich finisce ancora nei guai

L'ex ciclista in manette per aver aggredito una prostituta. Sabato era entrato, non voluto, nella proprietà di un vicino

L’ex campione di ciclismo Jan Ullrich è accusato di tentato omicidio a Francoforte per aver tentato di strangolare una prostituta.

 

La donna è riuscita a divincolarsi e liberarsi, fuggendo dalla stanza urlando. Lo riferisce venerdì il quotidiano Bild. Quando la polizia tedesca lo ha arrestato, Ullrich si trovava sotto l'effetto di alcol e stupefacenti.

I fatti sono avvenuti nell’hotel di gran lusso Villa Kennedy. Nella stanza, prenotata da Ullrich, gli agenti hanno sequestrato diversi grammi di droga, che dovrà essere analizzata per capire se si tratta di cocaina o di speed (una metanfetamina).

Sabato 4 agosto Ullrich era stato arrestato a Palma di Maiorca per aver aggredito l’attore e regista Til Schweiger, dopo essersi introdotto nella proprietà di quest’ultimo come ospite non invitato a una festa.

Schweiger e Ullrich sono vicini di casa all’interno di un complesso di residence sull’isola spagnola e l’artista gli aveva vietato di partecipare al party poiché nei giorni precedenti l’ex ciclista avrebbe avuto "comportamenti strani".

 
ATS/ANSA/Reuters/EnCa
Condividi