Sul luogo di un precedente attentato, verificatosi a Kabul lo scorso 12 novembre (reuters)

Un’altra strage a Kabul

Un kamikaze si è fatto esplodere durante una cerimonia religiosa, provocando almeno 50 morti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Almeno 50 persone sono rimaste uccise in un attentato suicida martedì a Kabul. I feriti, hanno annunciato le autorità afgane, sono una sessantina, ma il bilancio globale sembra destinato ad aumentare.

L’attacco si è verificato durante un raduno di religiosi sunniti organizzato per celebrare la nascita del profeta Maometto, presso l’Uranus Wedding Palace, dove un kamikaze si è fatto esplodere fra la folla. I partecipanti non erano solo afgani, ma provenivano da vari paesi.

L’attentato per il momento non è stato rivendicato, ma di recente sia i talebani che la branca locale dello Stato islamico hanno commesso attacchi bomba nel paese.

I talebani, tuttavia, in serata hanno condannato l'attacco suicida che ha colpito il raduno religioso. In un comunicato, hanno spiegato che loro non prendono di mira questo tipo di obiettivi.

AFP/AP/ludoC

Condividi