Un'altra statua nel mirino

I manifestanti hanno tentato di abbattere la statua dell'ex presidente americano Andrew Jackson davanti alla Casa Bianca

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le statue che celebrano personaggi del passato non possono ancora dormire sonni tranquilli. Nella serata di lunedì, infatti, i manifestanti radunatisi a Washington hanno cercato di sradicare la statua del 1847 di Andrew Jackson a Lafayette Square.

L'effigie di Jackson, in carica dal 1829 al 1837, è finita al centro delle proteste per la firma da parte del settimo presidente degli Stati Uniti nel 1830 dell'Indian Removal Act (deportazione dei nativi americani).

I manifestanti, nel parco davanti alla Casa Bianca, sono stati respinti dalla polizia (che avrebbe usato lo spray al pepe per disperdere la folla) quando erano già sul punto di abbattere la statua in bronzo.

Donald Trump ha fortemente criticato la protesta, sottolineando che chi si macchia di questi crimini rischia fino a 10 anni di prigione.

ATS/buzellig
Condividi