Il marito dell'Infanta di Spagna rischia la galera
Il marito dell'Infanta di Spagna rischia la galera (keystone)

Urdangarin rischia la galera

Il cognato di Felipe VI si è vista confermare la pena per un affare di corruzione in cui era rimasto invischiato con la moglie

Il cognato del re di Spagna Felipe VI ha perso il suo processo d’appello. Iñaki Urdangarin, infatti, è stato condannato dal Tribunale supremo spagnolo a 5 anni e 10 mesi di carcere per una vicenda di corruzione. La pena è leggermente inferiore ai 6 anni e tre mesi decisi in primo grado.

La sentenza potrebbe anche condurre dietro le sbarre, già nei prossimi giorni, il marito dell’infanta Cristina, sorella minore del re. Per lei, in primo grado, vi era stato il proscioglimento ma l’infanta era finita nei guai in una procedura civile in quanto potenziale beneficiaria dei guadagni fraudolenti del marito. Se l’era cavata con una multa che ora il Tribunale supremo ha ridotto nell’importo.

In prima istanza Urdangarin, che con la moglie si è stabilito a Ginevra, era stato condannato a sei anni e tre mesi di carcere inflittagli dal tribunale di Palma di Maiorca, che gli rimproverava di aver dirottato a suo favore, tra il 2004 e il 2006 le sovvenzioni destinate a una fondazione senza scopo lucrativo da lui stesso presieduta.

ATS/AFP/Swing

Condividi