Maggiori controlli per chi viaggia verso gli States
Maggiori controlli per chi viaggia verso gli States (keystone)

Viaggiatori più controllati

Il Congresso statunitense verso l'approvazione di un giro di vite sui viaggi turistici e d'affari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Stretta USA sui visti per il turismo e gli affari. La Camera dei rappresentanti ha approvato il disegno di legge che prevede una revisione del 'Visa Waiver Program', il programma di esenzione dal visto a cui aderisce anche la Svizzera. Obiettivo: rafforzare i controlli per chiunque sia stato in Paesi come Iraq e Siria negli ultimi cinque anni. La misura, sostenuta dalla Casa Bianca, è stata approvata nell'ambito degli sforzi del Congresso per migliorare la sicurezza nazionale dopo le stragi di Parigi e San Bernardino, in California.

Approvata con una larga maggioranza (407 voti contro 19), la proposta prevede modifiche al programma che consente ai cittadini di 38 Paesi, fra cui la Svizzera, di recarsi negli USA per turismo o affari per un periodo di meno di 90 giorni senza visto: almeno 20 milioni di visitatori all'anno.

In particolare, il disegno di legge esclude dal programma i viaggiatori che negli ultimi cinque anni hanno visitato paesi quali Siria, Iraq ma anche Sudan e Iran. E prevede anche che chi usufruisce del programma deve avere un passaporto con chip elettronico contenente i dati biometrici, più difficile da falsificare.

Red.MM/ATS/Swing

Condividi