Un'immagine recente di Ali Abdullah Saleh
Un'immagine recente di Ali Abdullah Saleh (keystone)

Yemen, "ucciso Saleh"

Gli huthi annunciano le morte dell'ex presidente, ex alleato tornato nemico pochi giorni fa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'ex presidente yemenita Ali Abdullah Saleh, 75 anni, è stato ucciso durante i combattimenti in corso da mercoledì nella capitale Sanaa fra le forze a lui fedeli e i miliziani huthi, suoi alleati negli ultimi anni e fino a pochi giorni fa in seno a una coalizione contro l'attuale numero uno del paese Abd Rabbo Mansur Hadi. Ne danno notizia il canale televisivo huthi e fonti del partito di Saleh, citati dalla rete al Arabiya. Se confermata, la notizia potrebbe costituire una svolta nel conflitto che dura dal 2012.

Immagini in rete mostrano un corpo, che sembrerebbe quello dell'ex capo dello Stato, ma la loro autenticità non può essere verificata. Il bilancio complessivo dei combattimenti, secondo il Comitato internazionale della Croce Rossa, è di 125 morti e 238 feriti.

Sabato Saleh aveva sorpreso tutti proponendo un riavvicinamento con l'Arabia Saudita, alla guida di una coalizione che, in appoggio ad Hadi, bombarda i ribelli e attua un blocco che affama la popolazione.

pon/AFP

Condividi