(KEYSTONE)

La criminalità cresce sulla rete

Si intensifica la pratica di attività illegali attraverso internet. L'allarme è lanciato da un centro specializzato dell'Unione europea

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sulla rete si ingrossano le fila della cosiddetta "cybercriminalità". Un fenomeno che si esplicita attraverso tutta una serie di reati: dal traffico di stupefacenti alle estorsioni, dal riciclaggio di denaro al materiale pedopornografico.

È quanto sottolinea il Centro per il cybercrimine europeo, la struttura specializzata, attiva da un anno, che fa capo ad Europol, l'ufficio di polizia dell'UE. Germania, Gran Bretagna, Spagna, Italia e Olanda figurano fra i paesi europei più attivi nella collaborazione e nello scambio di informazioni.

Di 57 operazioni intraprese dal Centro, una ventina erano volte a smantellare network che diffondevano in rete virus e programmi concepiti per compiere frodi ed estorsioni. Nove, le operazioni di vasta portata dirette contro la pedopornografia e l'abuso sessuale di minori.

Red.MM/ATS/ARi


Condividi