Domenica alle urne

Votazioni federali e non solo: consultazioni in programma in Ticino, nei Grigioni e in diversi altri cantoni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due oggetti a livello federale, tre sul piano cantonale in Ticino e nei Grigioni. E poi votazioni su temi di rilevanza locale in altri 12 cantoni. È una domenica alle urne decisamente ricca di temi e di contenuti quella che ci apprestiamo a trascorrere insieme e che, a partire dalle 12.00, sarà come sempre scandita sulle nostre pagine da risultati in tempo reale, reazioni e commenti. Intanto, se non avete ancora votato, affrettatevi a recarvi ai seggi elettorali dei vostri comuni.

 

Le votazioni federali, ricordiamo, ruotano attorno a due temi: il progetto di riforma fiscale associata al finanziamento del primo pilastro (RFFA) e la trasposizione nel diritto svizzero di una modifica della direttiva UE in materia di armi. In Ticino si vota inoltre sull'iniziativa cantonale "Giù le mani dalle Officine" e sullo stanziamento del credito destinato a opere di semaforizzazione sulla tratta stradale Cadenazzo-Quartino. Nei Grigioni, infine, i cittadini sono chiamati a esprimersi sull'iniziativa cantonale sulla caccia speciale.

All'implementazione sul piano locale della RFFA sono peraltro legate votazioni in programma in alcuni cantoni. Il progetto sottoposto agli elettori del canton Soletta è stato approvato dal Legislativo lo scorso marzo e prevede per i prossimi anni una graduale diminuzione (dall'attuale soglia massima del 21,4%, fino al 13,1% per tutte le società) del tasso d'imposizione sugli utili delle imprese.

Contestualmente al voto sulla RFFA, ruotano intorno ai temi della fiscalità le consultazioni in programma in vari cantoni
Contestualmente al voto sulla RFFA, ruotano intorno ai temi della fiscalità le consultazioni in programma in vari cantoni (keystone)

Nel canton Lucerna si vota invece su un progetto volto a riequilibrare il finanziamento dei compiti fra cantone e comuni. Esso dipende però da una riforma della fiscalità prevista per il 2020, ma attualmente sospesa in attesa dell'esito della votazione federale sulla RFFA. Ad alimentare incertezza è però anche un ricorso presentato da una dozzina di comuni al Tribunale federale che, chiamato in causa, potrebbe anche in seguito invalidare la votazione cantonale.

Su imprese e tassazione si vota anche a Ginevra, dove la declinazione cantonale della RFFA prevede un tasso unitario del 13,99% (ora è dell'11,6% per le imprese al beneficio di uno statuto speciale, e del 24,2% per le altre). Questo è però solo uno di una nutrita serie di oggetti su cui i ginevrini sono chiamati a esprimersi. Nell'insieme sono addirittura nove: dai progetti per il risanamento della Cassa previdenziale del cantone, fino all'ipotesi dell'apertura dei negozi per tre domeniche all'anno.

L'Ozeanium: un progetto che fa discutere e che viene ora sottoposto agli elettori di Basilea Città
L'Ozeanium: un progetto che fa discutere e che viene ora sottoposto agli elettori di Basilea Città (keystone)

La fiscalità è al centro di tre oggetti (due iniziative cantonali e una revisione di legge) sottoposti alla prova delle urne a Basilea Città. I cittadini del semicantone dovranno inoltre pronunciarsi su modifiche normative legate a due imponenti progetti edili: una nuova costruzione (con costi stimati intorno a 214 milioni di franchi) per il Museo di storia naturale, e un nuovo parco oceanografico, l’Ozeanium, destinato per le sue dimensioni (una quarantina di vasche di acqua marina) a essere il più grande acquario della Svizzera. Quest’ultimo progetto ha suscitato numerose opposizioni da parte di ambientalisti e animalisti.

Nel canton Berna si vota invece sull’avvenire dell’aiuto sociale. Gli elettori devono in questo senso esprimersi su due possibili modelli: il primo, che punta a favorire il reinserimento professionale dei beneficiari dei sussidi, prevede tagli piuttosto consistenti dei “forfait di mantenimento” destinati a coprire le necessità di base; il secondo prevede invece prestazioni complementari per i disoccupati in età avanzata.

I cittadini del canton Turgovia, sulla scia delle responsabilità imputabili allo Stato per la vicenda, nel 2017, dei maltrattamenti di cavalli a Hefenhofen, sono chiamati a esprimersi sull’introduzione nella costituzione cantonale del principio della trasparenza nell’amministrazione. Un’iniziativa popolare chiede in questo senso un ampio accesso alle documentazioni ufficiali.

Cademario oggi alle urne per l'elezione del nuovo Municipio
Cademario oggi alle urne per l'elezione del nuovo Municipio (cademario.ch)

Parallelamente alle votazioni federali e cantonali, sono in programma per oggi nella Svizzera italiana anche alcune consultazioni a livello locale. I cittadini di Brusio e di Poschiavo sono chiamati a esprimersi sull’adattamento delle concessioni sugli impianti idroelettrici di Repower in Valposchiavo e sulla Convenzione di riversione agli impianti di Campocologno. A Brusio si vota inoltre su un progetto per il rinnovo e l’ampliamento della casa comunale.

A Cademario infine, dopo la revoca dell’Esecutivo comunale decisa in votazione popolare lo scorso febbraio, i cittadini sono chiamati a eleggere oggi il nuovo Municipio per il periodo rimanente della legislatura 2016-2020. 

Alex Ricordi

Condividi