La morte, poi la musica

Omicida, legionario, agente segreto… la vita al limite di Flavio Braga che ora lui riscatta con un'opera lirica

Una vita sempre "al limite", quella di Flavio Braga, 61 anni, nato e cresciuto in Leventina e che oggi vive a Olivone, in Val di Blenio, con la moglie, Tosca. I suoi racconti — scritti e raccolti in un libro autobiografico ("L'ultimo guerriero") in vendita su Amazon — hanno dell'incredibile: l'infanzia nella violenza, un omicidio perpetrato ancora minorenne, la fuga dal carcere, l'arruolamento nella legione straniera francese...

E poi ancora: la compagnia di balordi a Parigi (appare in un documentario degli anni Settanta, "Gli angeli ribelli di S. Michel") agente segreto, mercenario, clandestino su una nave per settimane, quasi senza cibo e acqua... Braga ha rischiato di morire più volte, eppure è ancora qui e oggi vuole riscattarsi con la musica, una delle sue tante passioni (oltre alla poesia e alla pittura).

"Si tratta di un'opera lirica — ha raccontato alle telecamere (guarda il VIDEO allegato) — con i miei testi, le melodie scritte da mia moglie e cantata dalla soprano Anna Maria Locher". L'idea è quella di lanciare un messaggio positivo. È possibile, dopo un passato trascorso nel sangue e nella violenza? "Nella vita si può superare tutto e ora ho lasciato la negatività alle spalle", assicura.

"Sono otto atti, ognuno è una tappa nella rocambolesca esistenza di Flavio, già a partire dalla nascita", spiega Tosca, la moglie musicista. "I suoi racconti mi hanno colpita, sono stata trascinata dalla loro forza. Mi sono chiesta «Se avessi vissuto tutto quel che ha passato lui, chi sarei io, oggi?». L'ultimo atto è un messaggio di speranza, dove la vita vince sulla morte".

px

Per saperne di più:

- Il libro autobiografico su Amazon
- Siti web personali: httpartemisia.com, lussofrancescano.ch
- Altri scritti su Amazon
- Canale Youtube

Condividi