Quando la pillola... non c'è più

Anche in Svizzera preoccupa la carenza di farmaci. Fenomeno noto, ma aggravatosi negli ultimi anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La carenza di farmaci è un po’ un vaso di Pandora. Scoperchiato da anni, provoca non pochi mal di pancia a quasi tutti i professionisti del settore, tanto in Svizzera quanto in molti altri paesi occidentali toccati dal fenomeno.

Attualmente nella Confederazione non si trovano più una quarantina tra medicamenti e vaccini, e i problemi di approvvigionamento riguardano circa 600 farmaci di norma ottenibili su ricetta medica. La colpa? La pressione sui prezzi, che spinge le aziende elvetiche a rinunciare ai prodotti meno costosi, più vecchi ma anche molto utilizzati. E poi il mercato sempre più globalizzato, con la produzione che si è spostata all’estero, Cina e India in primis.

Al banco delle farmacie si cercano alternative, gli ospedali sono costretti a stoccare farmaci e i medici di famiglia vengono non di rado presi in contropiede, prescrivendo prodotti fuori mercato.

Un vaso di Pandora che i vari operatori vorrebbero richiudere, auspicando un intervento più deciso della politica e una soluzione concertata a livello europeo.

Carenza di farmaci, le contromisure

Carenza di farmaci, le contromisure

TG 20 di venerdì 02.08.2019

 
Carenza di farmaci, le alternative

Carenza di farmaci, le alternative

Il Quotidiano di venerdì 02.08.2019

 
Quando il farmaco non si trova

Quando il farmaco non si trova

Il Quotidiano di giovedì 01.08.2019

Carenza di farmaci, le cause

Carenza di farmaci, le cause

TG 19:25 di giovedì 01.08.2019

 
Mattia Coste e Paolo Ascierto
Condividi