Addio ai bastoni svizzeri

La Composites Busch, ultimo costruttore elevetico di mazze da hockey, ha annunciato il ritiro dal settore

Niente più bastoni da hockey svizzeri: l'ultimo costruttore elvetico, la società Composites Busch di Porrentruy, nel Canton Giura, ha annunciato l'intenzione di ritirarsi dal settore.

L’impresa, fondata nel 1988 dalla casa madre tedesca Brusch Vacuum, ha spiegato in un comunicato diffuso giovedì, che la decisione è legata alla globalizzazione del mercato e alla concorrenza dei grandi gruppi internazionali.

La fabbricazione e la commercializzazione degli articoli legati al mondo del disco su ghiaccio rappresentavano, nel dicembre scorso, il 3-5% del fatturato. Il ritiro da questo segmento di mercato non avrà un impatto negativo sul personale, che verrà assegnato ad altre attività prioritarie per l’azienda, che negli ultimi 12 mesi ha registrato una crescita.

ATS/YR

Condividi