Alunni al fresco nel bosco

Nella Svizzera tedesca la scuola non è ancora finita, e la canicola spinge i docenti a trovare soluzioni anticonformiste

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le scuole della Svizzera tedesca sono ancora frequentate, e questi pomeriggi canicolari possono diventare troppo caldi per l'insegnamento nelle aule. Ci sono strutture, come alcune elementari di Zurigo, che hanno preso provvedimenti.

"L'insegnamento ha luogo normalmente - spiega Marina Suter, direttrice della scuola elementare del quertiere Saatlen. "Nel pomeriggio, però, quando nelle aule diventa troppo caldo, le lezioni si tengono nei corridoi, i luoghi più freschi da noi in questo momento, oppure in cantina, nell'atelier di pittura, e addirittura nel bosco."

Allungare le vacanze estive?

Oltralpe le vacanze estive durano solo 5 o 6 settimane, ed è inevitabile incappare in periodi di grande caldo. Gli addetti ai lavori pensano a un intervento drastico: "Dobbiamo chiederci se non sia il caso di allungare le vacanze estive", ha detto Franziska Peterhans, dell'Associazione svizzera degli insegnanti. "I paesi del sud lo fanno proprio per questo motivo, e da noi quando ci sono 35 gradi non è più fresco che in Ticino".

Avere vacanze estive più lunghe porterebbe però con se altri problemi. "Apprezzo il nostro sistema", aggiunge Suter. "Per l'apprendimento degli allievi è meglio avere più pause durante l'anno e vacanze estive più corte. E inoltre sarebbe complicato per i genitori, bisognerebbe aumentare l'offerta estiva dei doposcuola."

TG/Bleff
Condividi