L'organizzazione salafita distribuisce il Corano per strada gratuitamente
L'organizzazione salafita distribuisce il Corano per strada gratuitamente (keystone)

"Aspettare prima di vietare Lies"

Un commissione degli Stati chiede di attendere l’entrata in vigore di nuove leggi prima di intraprendere misure contro l’organizzazione salafita

La Commissione della politica di sicurezza del Consiglio degli Stati ha sospeso l'esame della mozione che vuole vietare l'organizzazione salafita "Lies!", che diffonde gratuitamente il Corano, mozione già approvata dal Nazionale a settembre. I commissari vogliono attendere il disegno di legge che dovrebbe attribuire alla polizia maggiori strumenti per contrastare le persone potenzialmente pericolose al di fuori di un procedimento penale, si legge venerdì in una nota.

Secondo il deputato Walter Wobmann (UDC/SO), autore della mozione, le azioni di distribuzione del Corano servono principalmente come piattaforma per adescare giovani e convincerli a consacrarsi al jihadismo.

Il consigliere federale Guy Parmelin, aveva invece dichiarato che la distribuzione del Corano non costituiva da sola una minaccia per la sicurezza della Svizzera. Inoltre, a suo avviso, un divieto generalizzato non era la soluzione ideale, tanto più che l'arsenale giuridico a disposizione è sufficiente.

ATS/ludoC

Condividi