Nessuna sorpresa: sarà lui a prendere il testimone da Doris Leuthard (keystone)

Berset primus inter pares

Il capo del Dipartimento dell'interno presidente della Confederazione per l'anno 2018

mercoledì 06/12/17 11:31 - ultimo aggiornamento: mercoledì 06/12/17 13:01

Alain Berset succederà, senza sorprese, a Doris Leuthard alla presidenza della Confederazione. A sostegno del capo del Dipartimento dell’interno mercoledì si sono espressi 190 parlamentari; sono rientrate 210 schede valide su 228 distribuite, tra le quali 14 bianche e 4 nulle.

Un risultato eccellente per il socialista: dal 1990, infatti, solo Pascal Couchepin e Johann Schneider-Ammann erano stati capaci di far meglio. Grazie a lui, la carica toccherà per la terza volta nella storia (nel 1925 e nel 1930 con Jean-Marie Musy, nel 2004 con Joseph Deiss) a un rappresentante del canton Friburgo.

L'Assemblea federale ha quindi proceduto all'elezione del vice, nominando come da copione, con 178 pareri favorevoli su 230 (192 le schede valide, 27 quelle bianche e 11 quelle nulle) il responsabile delle finanze, il democentrista zurighese Ueli Maurer.

 

ATS/dg

Seguici con