Cassis condanna l'incursione turca

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Ignazio Cassis ha definito una flagrante violazione del diritto internazionale l'operazione militare cui Ankara ha dato il via nel nord della Siria. Riguardo alla minaccia d'aprire le porte a 3,6 milioni di rifugiati, rivolta dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan all'Europa qualora questa insista nell'ostacolare i suoi piani, il capo della diplomazia elvetica ha affermato che "è difficile capire fino a dove si gioca a poker", ritenendola comunque plausibile. "Stiamo parlando di guerra -ha proseguito il consigliere federale, intervistato giovedì dalla RSI- e ci troviamo di fronte a un'escalation, a una crescita dei toni e delle minacce".
Condividi