Ignazio Cassis, consigliere federale e capo degli Affari esteri (keystone)

Cassis smussa le critiche

Una relazione da presentare all'ONU sull'impatto ecologico della Svizzera, tagliata e rimaneggiata perché "troppo negativa"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il consigliere federale Ignazio Cassis avrebbe chiesto di modificare la relazione sullo sviluppo sostenibile in Svizzera da presentare all’ONU, in quanto il testo rappresenta il paese in maniera troppo negativa, secondo Le Matin Dimanche.

Elaborato in due anni dall'amministrazione federale, il documento di 79 pagine è stato abbreviato ed edulcorato in quanto il titolare del dipartimento degli Affari esteri lo avrebbe definito eccessivamente di "sinistra" e “troppo critico".

Svizzera poco ecologica

Secondo il domenicale, che ha ottenuto la versione originale del testo, la relazione è sfavorevole per la Svizzera quando affronta il problema dei modelli di consumo e della produzione del paese. In particolare, è scritto che l'impronta ecologica è troppo pesante e "al di là di ciò che il pianeta può sopportare". Il ticinese e liberale-radicale avrebbe poco apprezzato il tono usato su questi punti.

RTS/Bleff

Condividi