Il secondo booster viaggia a ritmi estivi (archivio Tipress)

Covid-19: richiamo per più di 91'000

Gli over 80 sono stati oltre la metà, precisa l'Ufficio federale di sanità pubblica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono 91'166 le persone che, al 1. agosto in Svizzera, hanno fatto la seconda dose di richiamo vaccinale contro il Covid-19. Più della metà, per l'esattezza 54'686, sono ultraottantenni, precisa l'Ufficio federale di sanità pubblica (UFSP) all'ATS.

Un secondo richiamo per tutta la popolazione non è attualmente raccomandato dall'UFSP e dalla Commissione federale per le vaccinazioni. Fanno eccezione le persone gravemente immunodepresse e chi ha più di 80 anni.

Non è ancora possibile stabilire se si tratta di un numero elevato. Secondo il portavoce dell'UFSP, il periodo da quando i richiami sono possibili è ancora relativamente corto.

Inoltre, durante l'estate, l'attività vaccinale è generalmente debole. Quanto a una raccomandazione ad altri gruppi di persone,  l'UFSP precisa che la strategia di vaccinazione per l'autunno è in allestimento, alla luce della situazione epidemiologica. Se questa dovesse cambiare, il booster potrebbe essere consigliato prima, se necessario.

Il punto sulla vaccinazione

Il punto sulla vaccinazione

Il Quotidiano di venerdì 29.07.2022

 
 
ATS/spi
Condividi