L'ex ministro, qui in un'immagine di un paio di anni fa (keystone)

Crypto: ombre su Villiger

Secondo documenti citati da SRF sapeva del controllo della CIA sull'azienda svizzera. L'ex consigliere federale smentisce

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Kaspar Villiger sapeva che Crypto era controllata dalla CIA? Stando a SRF, a sostenerlo vi sono documenti degli stessi servizi di intelligence degli Stati Uniti. L'ex consigliere federale (al Governo fra il 1989 e il 2003) tuttavia smentisce.

"Le annotazioni della CIA non sono corrette", sostiene l'ex ministro (fino al 1995 a capo del Dipartimento della difesa) in una dichiarazione riportata dalla trasmissione di approfondimento Rundschau di SRF.

Il dossier statunitense cita anche l'ex consigliere nazionale Georg Stucky (PLR/ZG), che dal 1992 al 2016 ha fatto parte del consiglio di amministrazione dell'azienda svizzera specializzata nei sistemi di crittografia. Questi sarebbe stato informato dell'attività di spionaggio dal presidente della direzione dell'azienda. "Non mi ricordo nulla del genere", ha però dichiarato.

ATS/ARi

Condividi