Fallimenti in aumento, ma pure le nuove aperture
Fallimenti in aumento, ma pure le nuove aperture (tipress)

Fallimenti in crescita

Le bancarotte aziendali sono in crescita in Svizzera e ancora di più in Ticino. Ma il 2021 va pure verso il record sul fronte delle nascite di nuove imprese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I fallimenti aziendali sono in crescita in Svizzera e ancora di più in Ticino: lo indicano i dati pubblicati oggi dalla società di informazioni economiche Bisnode D&B, che mette anche in luce come il 2021 si appresta a diventare un anno record sul fronte delle nascite di nuove imprese.

 

Nel periodo gennaio-maggio le ditte che hanno dovuto chiudere sono state 1'634 a livello elvetico, il 4% in più dello stesso periodo del 2020. In Ticino la progressione è stata del 9% (a 112), una crescita che viene superata però da realtà anche importanti come Friburgo (+30%), Argovia (+26%), Vaud (+22%) e Ginevra (+18%). In contro tendenza si muove invece il motore economico del paese, Zurigo (-10%).

Se vi sono aziende che chiudono, altre aprono i battenti: le nuove iscrizioni nella Confederazione sono state 21'440 nei primi cinque mesi, valore da primato e in progressione del 23% su base annua. Ancora più marcato (+26%) è il balzo del Ticino, che vede 968 nuove realtà d'impresa, mentre i Grigioni (+22% a 464) si muovono in media.

Condividi