Ginevra chiude i locali non in regola

Oltre 280 ristoranti, bar e caffè ginevrini che non possiedono le regolari autorizzazioni per esercitare dovranno chiudere i battenti nei prossimi giorni. La misura è stata decisa dal consigliere di Stato Mauro Poggia per garantire una concorrenza leale all'interno del settore. Le prime lettere di sollecitazione per la cessazione dell'attività dei locali non in regola erano già state inviate lo scorso 26 settembre. In totale, dall’entrata in vigore a inizio 2016 della nuova legge sulla ristorazione, sono 2'368 gli esercizi pubblici ad essersi adeguati alle nuove normative ottenendo così la regolare licenza.
Condividi