Guardie svizzere più social

La Guardia pontificia aggiorna il proprio sito internet e sbarca sui principali social media

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È online il nuovo sito web della Guardia svizzera (www.guardiasvizzera.ch) e da subito chi intende candidarsi può scaricare i moduli per fare la richiesta di arruolamento. Ma non solo. La Guardia pontificia entra nella modernità dei social media, sbarcando su YouTube, Facebook e Instagram.

Dopo diversi anni – scrive il corpo in un comunicato – si era reso necessario aggiornare il sito tecnicamente per essere al passo con i tempi. Sui canali social c’è poi la possibilità di vedere foto e video, come quelli della nuova serie “#1506, la Guardia Svizzera Pontificia si racconta”.

Condividi