I tassi ipotecari sono aumentati marcatamente in poco tempo
I tassi ipotecari sono aumentati marcatamente in poco tempo (Keystone)

Ipoteche raddoppiate in un anno

Gli analisti di Moneyland segnalano la progressione dei costi per l'acquisto di un'abitazione e la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Chi acquista oggi una casa o un appartamento deve pagare per l'ipoteca oltre il doppio di un anno fa. E questo potrebbe essere solo l'inizio di un 2023 che vedrà gli oneri di finanziamento salire ulteriormente, affermano gli specialisti del servizio di confronti Moneyland, che seguono con un loro indice il mercato.

Il costo delle ipoteche fisse è sensibilmente aumentato: per la durata di cinque anni l'attuale tasso medio è del 2,54%, mentre il mutuo di 10 anni è al 2,76%. "In media un'ipoteca a tasso fisso di dieci anni costa il doppio rispetto all'inizio del 2022", spiega Benjamin Manz, direttore di Moneyland, citato in un comunicato. Per il contratto a cinque anni gli oneri sono addirittura 2,5 volte più alti.

Tuttavia, i tassi di riferimento non sono ancora tornati ai massimi del 2022, raggiunti nell'ottobre scorso: allora l'interesse richiesto era rispettivamente del 2,96% (5 anni) e del 3,35% (10 anni). "Nel 2023 prevedo che i tassi ipotecari rimangano elevati e che probabilmente aumentino ulteriormente", conclude Felix Oeschger, analista del portale di confronti online.

 
ATS/EnCa
Condividi