Tre milioni alla settimana dalle case farmaceutiche al sistema sanitario svizzero
Tre milioni alla settimana dalle case farmaceutiche al sistema sanitario svizzero (keystone)

La pillola fa pressione

L'industria farmaceutica nel 2015 ha pompato 140 milioni di franchi nel settore sanitario

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'industria farmaceutica fa "pressione" sul sistema sanitario svizzero: secondo quanto emerge dai dati pubblicati dalla SRF la cui inchiesta sul settore svela per la prima volta l'ammontare e la destinazione dei fondi. Nel 2015 i produttori di medicamenti hanno offerto vantaggi per un totale di 140 milioni di franchi a medici, ospedali e organizzazioni di pazienti. Le prestazioni (pari a 150 franchi a testa per ogni assicurato in Svizzera) spaziano da: sponsorizzazioni, sovvenzioni varie, viaggi, soggiorni, consulenze, ricerca, sviluppo.

 

I numeri sono stati ricavati dalle informazioni divulgate a fine giugno da 50 aziende farmaceutiche attive in Svizzera che riguardavano pagamenti effettuati per servizi di consulenza e prestazioni di servizio ai fornitori di prestazioni nel settore sanitario.

L'iniziativa sulla trasparenza era stata lanciata dall'associazione europea dei produttori farmaceutici e ha fatto sì che in Svizzera fosse contemporaneamente elaborato il codice di cooperazione delle industrie farmaceutiche di scienceindustries.

SRF/px

Per saperne di più: il sito web di scienceindustries, i grafici interattivi di SRF

Condividi