Il nuovo Consiglio federale (keystone)

La terza Svizzera torna in Governo

mercoledì 20/09/17 07:26 - ultimo aggiornamento: mercoledì 20/09/17 15:57

Eletto con 125 voti al secondo turno, Ignazio Cassis è il nuovo consigliere federale. Succederà a Didier Burkhalter, anche se non necessariamente alla testa del Dipartimento degli affari esteri finora diretto dal neocastellano. Il Governo deciderà venerdì la ripartizione dei dicasteri. Reazioni di gioia in Ticino, l'italianità mancava dalla stanza dei bottoni da 18 anni. Il neo eletto promette di restare sé stesso. Al Parlamento e alla folla che lo acclama all'uscita da Palazzo garantisce che sarà aperto al dialogo e ascolterà e rispetterà anche le opinioni contrarie alle sue. Qui di seguito il nostro racconto della giornata.

20.09.2017 ore 13:44
Grazie di averci seguiti

Con le parole di Ignazio Cassis nella sua prima conferenza stampa da consigliere federale si chiude il nostro liveticker, il racconto minuto per minuto dell’elezione del successore di Didier Burkhalter. Vi ringraziamo per averci seguiti

20.09.2017 ore 13:42
"Sarò collegiale"

Come Ignazio Cassis ha vissuto l’elezione, come affronterà la nuova sfida - L’ultima risposta ai giornalisti è stata “Nessuna idea”

Prima conferenza stampa di Ignazio Cassis da consigliere federale
20.09.2017 ore 13:32
"Impensabile un ticket senza donne"

Il presidente del PPD Gerhard Pfister non nega che con l’elezione del ticinese Ignazio Cassis in Consiglio federale aumenta la pressione sul suo partito di occupare il seggio di Doris Leuthard di nuovo con una donna. Nel 21mo secolo nessun partito si può permettere di presentare un ticket senza donne, a suo avviso. “Nemmeno il Partito popolare democratico”, ha affermato Pfister a SRF. A differenza del PLR, il PPD non ha bisogno di recuperare terreno in questo ambito, secondo il presidente del PPD, poiché il suo seggio in governo è occupato da 12 anni da una donna. È tuttavia chiaro, che almeno una donna figurerà sul ticket dei candidati. Pfister descrive l’elezione odierna come “un importante giorno per la Svizzera italiana”. Il diritto del Ticino a una rappresentanza nell’esecutivo federale è finalmente stato riscattato. Ciò è fondamentale per la coesione della Svizzera.

20.09.2017 ore 13:15
L'elezione riassunta in un minuto
20.09.2017 ore 13:07
Anche le campane della cattedrale suonano a festa per Cassis


20.09.2017 ore 12:55
"Il Ticino deve essere parte delle soluzioni e non dei problemi"

“Il 20 settembre 2017 è una data che tutta la Svizzera italiana deve considerare importante”

Il commento di Reto Ceschi all'elezione di Ignazio Cassis in Consiglio federale
20.09.2017 ore 12:47
Dietro le quinte: la commozione di Fulvio Pelli


20.09.2017 ore 12:31
La conferenza stampa di Ignazio Cassis

“È la più bella conferenza stampa della vita, me la godo fino in fondo perché una seconda non ci sarà. Stamattina sono entrato a Palazzo federale con una speranza ma nessuna certezza”: così ha esordito il neo eletto davanti alla stampa. E prima di passare la parola ai giornalisti, ha concluso: “Mi lascio sorprendere dalle vostre domande, non siete obbligati a porle in italiano”

20.09.2017 ore 12:11
Il momento dell'elezione visto da Nouvo


20.09.2017 ore 12:08
Reazioni e aspettative dopo l'elezione in Consiglio federale
20.09.2017 ore 12:06
Le salve per Cassis sono partite da Montebello
20.09.2017 ore 12:04
Tra due giorni il Consiglio federale in corpore si riunirà per determinare la ripartizione degli incarichi
20.09.2017 ore 12:01
"Cannonate" a Bellinzona


20.09.2017 ore 11:53
La promessa alla folla

A chi lo applaude all’uscita sulla piazza, il neo eletto promette ascolto e apertura al dialogo

"Evviva il Ticino e la Svizzera italiana. Adesso lasciatemi fare festa che di politica parleremo tanto dopo"
20.09.2017 ore 11:43
Ignazio Cassis sei anni fa sapeva già tutto

Una chicca ritrovata su youtube: il video realizzato dall’allora candidato al Consiglio nazionale prima delle elezioni federali del 2011

Un video profetico su Youtube? Ignazio Cassis in campagna nel 2011
20.09.2017 ore 11:33
Chi è Ignazio Cassis

Vita e ascesa del nuovo consigliere federale nella scheda televisiva

Ignazio Cassis, la persona e la carriera politica fino alla vigilia dell'elezione
20.09.2017 ore 11:28
Il PLR cerca un nuovo capogruppo

Con l’elezione di Ignazio Cassis in Consiglio federale, il gruppo PLR alle Camere federale deve trovarsi un nuovo presidente. L’elezione dovrebbe avvenire prima della sessione invernale, che inizierà il 27 novembre. Da inizio agosto, quando il PLR ticinese ha lanciato Cassis nella corsa alla successione di Didier Burkhalter, la funzione è stata assunta ad interim dal consigliere nazionale zurighese Beat Walti. Samuel Lanz, segretario generale dei liberali-radicali, ha detto che le procedure saranno definite nei prossimi giorni. Cassis presiedeva la frazione dal novembre 2015. Aveva preso il posto dell’urana Gabi Huber, che aveva lasciato il Parlamento.

20.09.2017 ore 11:24
L'uscita di Cassis su Piazza federale
20.09.2017 ore 11:19
"Forse dovrei andare anche io"

Foto di gruppo con il Governo cantonale... ma manca l’altro festeggiato di giornata, Paolo Beltraminelli che compie gli anni, “bloccato” da Reto Ceschi

Ignazio Cassis e la moglie con il Consiglio di Stato ticinese solo quasi al completo per esigenze televisive
20.09.2017 ore 11:15
Incontro con la folla
20.09.2017 ore 11:09
L'incontro fra Cassis e la delegazione ticinese


20.09.2017 ore 11:08
Maudet deluso dal risultato dell'elezione - La questione femminile resta importante per Moret
20.09.2017 ore 10:57
Il Ticino a Palazzo


20.09.2017 ore 10:51
Non è il primo eletto al secondo turno

Cinque sono i consiglieri federali che nel recente passato sono stati eletti al secondo turno, come oggi Ignazio Cassis. Si tratta di Adolf Ogi, che nel 1987 ottenne 132 voti; di Hans-Rudolf Merz, 127 voti nel 2003; Alain Berset, 126 voti nel 2011 e Eveline Widmer-Schlumpf, che ricevette nel 2007 125 voti, tanti quanti quelli ottenuti oggi da Cassis.

20.09.2017 ore 10:49
Maudet: "Bravo Ticino"


20.09.2017 ore 10:48
Terminata l'elezione, la sala si è svuotata. I festeggiamenti sono in corso
20.09.2017 ore 10:42
Il Governo ticinese saluta positivamente l'elezione di Cassis in Consiglio federale- "Un momento emozionante", ha dichiarato Manuele Bertoli
20.09.2017 ore 10:39
Si fa festa in musica
20.09.2017 ore 10:38
Il Ticino sulla Piazza federale
20.09.2017 ore 10:37
Filippo Lombardi contro l'idea di una Svizzera italiana discriminata
20.09.2017 ore 10:27
"L'unico ad aspettare il treno all'ora giusta e sul binario giusto"

“Determinante è stato il comportamento del candidato nelle ultime settimane”, secondo il consigliere agli Stati del PLR ticinese Fabio Abate, “Ignazio Cassis si è meritato questa elezione”. Ma sin dall’inizio “era l’unica persona ad aspettare il treno all’ora giusta e sul binario giusto”.

20.09.2017 ore 10:25
Il ritratto del neo eletto sul sito dell'amministrazione federale


20.09.2017 ore 10:22
Le congratulazioni di Johann Schneider-Ammann


20.09.2017 ore 10:20
La prima intervista dell'ottavo consigliere federale della Svizzera italiana
20.09.2017 ore 10:19
Il corteo ticinese


20.09.2017 ore 10:18
Norman Gobbi saluta l'elezione di Ignazio Cassis in Consiglio federale
20.09.2017 ore 10:17
Marina Carobbio: "Cassis saprà ascoltare"

“Sono molto contenta che qualcuno della Svizzera italiana sia tornato in Consiglio federale”, dice la consigliera nazionale del PS ticinese Marina Carobbio, che spera a sua volta in una spinta per le relazioni con l’Italia. Anche lei medico, conosceva Ignazio Cassis sin da prima della sua carriera politica e si dice convinta che “Ignazio saprà ascoltare anche le posizioni discordanti, comprese quella della sinistra”,

20.09.2017 ore 10:12
I ticinesi festeggiano sulla Piazza federale


20.09.2017 ore 10:11
L'abbraccio con Isabelle Moret, candidata sconfitta
20.09.2017 ore 10:09
La prima intervista di Cassis: "Un travaso di emozioni senza precedenti"

“È un onore infinito e un onere altrettanto importante. Riportiamo l’italiano in Consiglio federale, in tutti i sensi”. “Il ruolo di costruttore di ponti fa parte della mia natura e della mia biografia, sin da quando da medico cantonale costruivo ponti fra medicina e politica”, dichiara nella sua prima intervista, concessa alla RSI, il nuovo consigliere federale Ignazio Cassis. “Mi hanno detto benvenuto”: questo il primo contatto con i nuovi colleghi di Governo. Quella corsa da favorito “è stata una maratona infinita e il fatto che sia finita mi dà la forza per cominciarne un’altra.

Ignazio Cassis, neo eletto consigliere federale, felice dell'elezione: "Tre mesi di campagna elettorale intensa"
20.09.2017 ore 10:06
"Portiamo la sensibilità della Svizzera italiana in Consiglio federale"

Il Ticino qualche volta si sente lontano da Berna, questa elezione ci permetterà di avvicinarci. Portiamo la sensibilità della Svizzera italiana in Consiglio federale e abbiamo davanti sfide importanti, come quella dei rapporti con l’Italia”: è la reazione del consigliere di Stato Christian Vitta.

20.09.2017 ore 09:59
Il Governo ticinese, naturalmente, aveva il comunicato pronto


20.09.2017 ore 09:57
Il giuramento di Ignazio Cassis
20.09.2017 ore 09:56
"Ha citato anche il Grigioni italiano"

Silva Semadeni, parlamentare del PS grigionese, ricorda le preoccupazioni sul fatto che Cassis si fosse spostato troppo a destra, visto l’appoggio convinto dell’UDC, ma è positivamente sorpresa dal fatto che abbia citato nel suo discorso il Grigioni italiano, “che di solito i ticinesi dimenticano”

20.09.2017 ore 09:53
Le prime congratulazioni sono state quelle di Petra Gössi, la presidente del PLR


20.09.2017 ore 09:51
Montagnola in festa per l'elezione di Ignazio Cassis in Consiglio federale
20.09.2017 ore 09:51
La giusta scelta del PLRT, "ma non ero tranquillo"

“Ogni strategia era criticabile e sarebbe stata criticata, il successo possiamo dimostrarlo oggi ma non potevamo conoscerlo prima. La scelta è stata logica e maturata con un ampio consenso”, dice il presidente del PLRT Bixio Caprara ricordando come il partito abbia puntato su un unico candidato, “ma non sono mai stato del tutto tranquillo”

20.09.2017 ore 09:48
La reazione di Quadri

“Avevamo delle riserve ma adesso lasciamo che Ignazio Cassis lavori e facciamoci sorprendere, magari in bene. Se ci sarà da agire per il Ticino, noi ci saremo”, dice Lorenzo Quadri, consigliere nazionale della Lega, che si aspetta “un reset delle posizioni europee del suo predecessore”. Cassis ha parlato di rispettare le posizioni diverse dalle proprie: “Anche la maggioranza dei ticinesi la pensa diversamente da lui su alcuni temi”

20.09.2017 ore 09:45
Il primo discorso del neo eletto consigliere federale Ignazio Cassis
20.09.2017 ore 09:44
"Dovrò cercarmi una sistemazione a Berna"

“Sono molto onorato di subentrare a Ignazio”: a dirlo è l’ex presidente del PLR ticinese Rocco Cattaneo, subentrante designato di Cassis in Consiglio nazionale, che ora dovrà trovare un posto dove soggiornare durante le sessioni del Parlamento

Rocco Cattaneo pronto a subentrare a Cassis in Consiglio nazionale
20.09.2017 ore 09:41
La prima foto del Governo con Cassis e, ancora, Burkhalter
20.09.2017 ore 09:39
La reazione di Bertoli

“Oggi non ho l’impressione che siamo dimenticati, ma questa elezioni farà sì che nei prossimi anni saremo presenti”: Manuele Bertoli soddisfatto a nome del Consiglio di Stato ticinese

20.09.2017 ore 09:34
Eletto al secondo turno con 125 voti - Discorso davanti al Parlamento in quattro lingue: "Rafforzerò la coesione nazionale"
20.09.2017 ore 09:28
"Lo giuro"

Ignazio Cassis ha giurato, in italiano, quale nuovo membro del Governo. Il 56enne ticinese succederà a Didier Burkhalter

20.09.2017 ore 09:27
Il primo discorso di Cassis dopo l'elezione, i liberali-radicali lo ascoltano
20.09.2017 ore 09:26
La festa dei ticinesi
20.09.2017 ore 09:20
"Ringrazio per la fiducia"

La Svizzera che parla, scrive, pensa e sogna in italiano siede nuovamente in Consiglio federale dopo 18 anni. Leggo nella vostra decisione la volontà di rafforzare la coesione nazionale nel rispetto della Costituzione”. Cassis ringrazia in quattro lingue il Parlamento che lo ha eletto e sottolinea quello che è stato il suo pregio anche durante la campagna: la sua coerenza. Nel suo discorso ha citato anche Rosa Luxemburg: “La libertà è sempre la libertà di dissentire, di pensarla diversamente”. Rimarrò lo stesso, promette accettando l’elezione.

20.09.2017 ore 09:17
Cassis prende la parola

Dopo gli applausi e le congratulazioni, anche di Stahl, Cassis deve dire se accetta l’elezione

20.09.2017 ore 09:15
Ignazio Cassis è eletto

Il ticinese è il 117mo consigliere federale della storia: è eletto con 125 voti. La Svizzera italiana attendeva da 18 anni di avere un rappresentante in Governo

La proclamazione: Ignazio Cassis è il 117esimo consigliere federale
20.09.2017 ore 09:15
Suona la campanella

Jürg Stahl si prepara ad annunciare il risultato del secondo turno

20.09.2017 ore 09:14
Roberta Pantani: "Abbiamo fatto un favore"

La consigliera nazionale della Lega conferma che la sua scheda era una delle tre bianche, come quella del collega Lorenzo Quadri. Così facendo “abbiamo abbassato il quorum”, dice. Il risultato del primo turno anticipa quello che accadrà al secondo, aggiunge, prevedendo che Cassis possa già essere eletto

20.09.2017 ore 09:10
C'è chi non tifa Cassis


20.09.2017 ore 09:07
Nel ritrovo del PLR si fa il tifo per il Ticino


20.09.2017 ore 09:02
Fabio Regazzi: "Mai dire gatto..." - RSI
20.09.2017 ore 09:00
Grande attesa al ristorante Zum Äusseren Stand. Nel ritrovo del PLR si parla soprattutto italiano
20.09.2017 ore 08:59
Fulvio Pelli: "Buone speranze per un nuovo consigliere federale ticinese" - RSI
20.09.2017 ore 08:59
Si passa al secondo turno

Si procede subito a una nuova distribuzione delle schede

20.09.2017 ore 08:57
Il risultato del primo turno: Cassis ampiamente in testa

Cassis ha ricevuto 109 voti, Maudet 62, Moret 55. Questo l’esito del primo risultato della giornata. Con 245 schede distribuite (tre le bianche) ne servivano 122 per l’elezione, al ticinese ne sono quindi mancati solo 13. Sedici voti sono andati ad altri candidati sparsi

La proclamazione del risultato del primo scrutinio
20.09.2017 ore 08:55
Arriva il risultato

Finito il conteggio: Jürg Stahl prende atto del risultato del voto e si appresta ad annunciarlo

20.09.2017 ore 08:54
"Il Ticino ha atteso troppo"

Marco Romano ai microfoni della RSI: “L’assenza della Svizzera italiana dal Governo è durata quasi una generazione ed è troppo”. La speranza è che “non emergano candidature selvagge, che sarebbero una grave mancanza di rispetto per il PLR”

20.09.2017 ore 08:52
Cassis ha detto quello che l'UDC voleva sentire

Marco Chiesa ai microfoni della RSI ha spiegato il perché del sostegno del suo partito al candidato ticinese, contrario per esempio ai “giudici stranieri” nelle vertenze con l’UE


20.09.2017 ore 08:47
Regazzi ottimista e... in tinta

Fabio Regazzi, consigliere nazionale del PPD, pensa che Cassis riceva attorno ai 100 voti già al primo turno e possa essere eletto al secondo o al terzo. L’attesa del Ticino dovrebbe concludersi oggi e lui è ottimista: “Mi sono messo un vestito color Cassis”

20.09.2017 ore 08:41
Scrutatori al lavoro

Raccolte la schede, si procede a contarle. Fra circa un quarto d’ora il risultato del primo turno

20.09.2017 ore 08:36
Inizia il voto

Gli altri gruppi parlamentari non prendono la parola, si passa alla distribuzione delle schede per il primo turno

20.09.2017 ore 08:36
L'aula magna delle scuole comunali di Montagnola aperta ai cittadini
20.09.2017 ore 08:33
I liberali radicali seguono con trepidazione l'elezione


20.09.2017 ore 08:32
Parla il PLR

Beat Walti prende la parola a nome del PLR. È il vicecapogruppo, che si esprime al posto del capogruppo Ignazio Cassis, che è candidato. I liberali-radicali si rallegrano del fatto che l’attribuzione del seggio vacante al PLR non sia contestata ed esprime l’auspicio che venga scelto uno dei tre candidati ufficiali, tutti validi. Uno dei due seggi liberali-radicali in Governo spetta alla Svizzera latina, ribadisce

20.09.2017 ore 08:28
Il Consiglio federale lascia la sala

L’elezione è di competenza del Parlamento: i sette membri del Governo e il cancelliere si recano nel salone di rappresentanza dal quale seguiranno i lavori. Jürg Stahl ricorda la procedura, i vari gruppi hanno ora la possibilità di esprimersi. Alcuni partiti, come il PBD per Maudet e i Verdi per Moret, hanno già dato le loro raccomandazioni di voto ieri

20.09.2017 ore 08:22
Burkhalter prende la parola

È il momento dei ringraziamenti del dimissionario, che ripercorre il suo periodo in carica. Parla del 9 febbraio 2014 e ribadisce l’importanza di rispettare tutto il paese e dei rapporti con il nostro grande vicino, l’UE. Il nostro paese, dice ancora ricordando l’anno di presidenza dell’OSCE, ha un ruolo di costruttore di ponti. Il riferimento è alla mediazione nella crisi ucraina. Quello del neocastellano è un discorso molto personale, che si chiude con un grazie alla moglie, per averlo sostenuto durante tutti questi anni

Il commiato di Didier Burkhalter rivolto all’Assemblea federale e al Paese
20.09.2017 ore 08:16
I ticinesi sono arrivati


20.09.2017 ore 08:14
La vita di Burkhalter

Jürg Stahl sta ripercorrendo la biografia di Didier Burkhalter, il ministro degli esteri che rassegnato le dimissioni e di cui oggi si elegge il successore. Il neocastellano, come Doris Leuthard, è presente in aula ma risente sicuramente del jetlag, essendo rientrato da New York dove ha partecipato all’apertura dell’Assemble delle Nazioni Unite. “L’abbiamo sempre apprezzato per la sua capacità di dialogo”, ha detto Stahl.

20.09.2017 ore 08:11
L'arrivo di Ignazio Cassis in aula
20.09.2017 ore 08:10
Breve presentazione della candidata vodese proposta dal PLR per la successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale
20.09.2017 ore 08:09
Breve presentazione del candidato romando proposto dal PLR per la successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale
20.09.2017 ore 08:08
Breve presentazione del candidato PLR favorito alla successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale
20.09.2017 ore 08:06
La lettera di Burkhalter

“Ho bisogno di scrivere una nuova pagina della mia vita, non so con quale inchiostro, ma avrà colori personalizzati”: il presidente dell’Assemblea Jürg Stahl legge la lettera consegnata da Didier Burkhalter insieme alle dimissioni

20.09.2017 ore 08:05
L'arrivo di Ignazio Cassis in aula
20.09.2017 ore 08:04
Iniziano i lavori

Suona la campanella

20.09.2017 ore 08:00
Il Ticino vanta fino ad oggi sette ministri; con Cassis il numero salirebbe a otto
20.09.2017 ore 07:57
Se eletto, Ignazio Cassis diventerebbe l'ottavo consigliere federale ticinese
20.09.2017 ore 07:55
La mattinata in grafica
20.09.2017 ore 07:52
L'Informazione della RSI seguirà l'intera giornata di mercoledì con la cronaca in diretta TV, radio, TXT e streaming da Berna
20.09.2017 ore 07:49
L'arrivo di Ignazio Cassis a Palazzo federale - RSI
20.09.2017 ore 07:47
Successione a Burkhalter, come funziona l'elezione
20.09.2017 ore 07:44
Anche Pierre Maudet è già a Palazzo


20.09.2017 ore 07:23
L'arrivo dei media

Benvenuti al nostro liveticker. Seguiremo minuto per minuto la mattinata a Palazzo federale, dove è in programma l’elezione del successore di Didier Burkhalter in Governo. I media hanno iniziato ad affollare la piazza quando ancora era buio.

Seguici con