Littering, lotta impari

La città di Berna rinuncia temporaneamente all'introduzione del “centesimo per la pulizia”, troppe opposizioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La tassa per il "centesimo per la pulizia" non verrà introdotta nella città di Berna a causa delle troppe opposizioni. Lo rendono noto mercoledì le autorità locali, stando alle quali l’iniziativa, presentata lo scorso febbraio, rimarrà per il momento solo sulla carta.

Verso città più pulite
Verso città più pulite (©Ti-Press)

Attraverso questa misura, una prima a livello svizzero, si intendevano colpire soprattutto i responsabili dei costi causati dall’abbandono di rifiuti nelle aree pubbliche. Tra loro figuravano dettaglianti, editori di giornali gratuiti, ristoratori e organizzatori di eventi con oltre 1'000 spettatori.

Un balzello che comunque prevedeva sconti ed esoneri per chi avesse adottato provvedimenti antilittering adeguati. Nulla da fare, la proposta non ha trovato il sostegno auspicato e quindi, al momento, verrà abbandonata. Al momento, visto che è già allo studio un nuovo provvedimento per contrastare il malcostume dell’abbandono di sigarette, carte e bicchieri in città.

Condividi