Mercato postale: paga minima per tutti

La Commissione federale della posta ha annunciato giovedì che da gennaio i dipendenti delle aziende attive nel settore i quali non sottostanno a un contratto collettivo riceveranno un salario minimo orario di 18,27 franchi. Contemporaneamente, sarà introdotto il limite di 44 ore settimanali. Le disposizioni toccano in particolare il personale che opera nella distribuzione di pacchi, uno dei rami più liberalizzati, e varranno anche per chi è assunto temporaneamente o non lavora al cento per cento. Scontente le organizzazioni di categoria, il cui parere non sarebbe stato considerato. La cifra offerta -afferma Syndicom- è troppo bassa.
Condividi