Due cacciabombardieri Eurofighter (foto d'archivio) (keystone)

Munizioni da guerra svizzere al Qatar

Il Consiglio federale ha autorizzato l'esportazione di proiettili per i cacciabombardieri - Insorgono gli attivisti: "Il Paese viola i diritti umani"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio federale ha autorizzato oggi l'esportazione in Qatar di munizioni da 27 millimetri per cannoncini istallati a bordo di aerei da combattimento Eurofighter. Il governo afferma d'aver preso in considerazione tutti i criteri di valutazione previsti dalla legge e di ritenere non ci siano ragioni imperative per respingere la domanda.

Critiche alla decisione sono arrivate dal Gruppo per una Svizzera senza esercito. L'organizzazione condanna con fermezza l'esportazione di materiale bellico verso un Paese che viola sistematicamente i diritti umani. "Il Qatar è governato da un regime autocratico e discriminatorio", scrive il GSse, che esorta il Consiglio federale a "prendere finalmente sul serio il controprogetto alla cosiddetta iniziativa 'correttiva' entrata in vigore all'inizio di maggio di quest'anno, e ad adottare condizioni di esportazione efficaci per il materiale bellico". In particolare, non dovrebbero essere fornite armi svizzere a Stati che potrebbero usarle per mantenere i loro regimi in modo violento.

ATS/M. Ang.
Condividi