"Peccato non aver candidato Laura Sadis" (keystone)

Nessuna indicazione dai socialisti

Il Gruppo si riunirà mercoledì mattina, prima dell’elezione del successore di Burkhalter in Consiglio federale

martedì 19/09/17 19:12 - ultimo aggiornamento: martedì 19/09/17 19:23

Il gruppo socialista (55 deputati) - che si è espresso oggi, martedì, per la prima volta – non ha formulato alcuna raccomandazione di voto al termine delle audizioni con i tre candidati del PLR alla successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale.

In seno al gruppo ci sono ancora molti indecisi, ha affermato il capogruppo Roger Nordmann precisando che il PS si riunirà ancora domani mattina alle 07.00. Finora i socialisti non hanno ancora proceduto a una votazione per designare il loro preferito tra il ticinese Ignazio Cassis, il ginevrino Pierre Maudet e la vodese Isabelle Moret, anche se al loro interno si sono levate voci a sostegno a favore dell'uno o dell'altro candidato.

Nordmann ha anche affermato che il gruppo non voterà "candidature selvagge"; si è però detto dispiaciuto del fatto che i liberali radicali ticinesi non abbiano proposto Laura Sadis. Quest'ultima avrebbe permesso di riunire in una sola persona le caratteristiche di Pierre Maudet, Ignazio Cassis e Isabelle Moret: ha esperienza di governo, è italofona ed è una donna.

ATS/ludoC

 

Seguici con