Simonetta Sommaruga sarà sul praticello del Grütli come (in immagine) nel 2020 (keystone)

Primo agosto in tono minore

Festeggiamenti che cominciano già oggi, sabato, in forma ridotta a causa della pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Mentre lo sport svizzero (e ticinese) fa festa a Tokyo, anche quest'anno nella Confederazione le celebrazioni del Primo agosto si svolgeranno in forma ridotta, e non solo in Ticino, dove come noto sono stati per esempio annullati i fuochi artificiali a Lugano e dove ci si limiterà essenzialmente a discorsi e momenti musicali. In molti luoghi, le celebrazioni si terranno già oggi, sabato. A Herzogenbuchsee, nel canton Berna, è in programma un discorso del presidente della Confederazione Guy Parmelin. In serata Parmelin sarà invece a Villars-sur-Ollon (VD). Diverse città, come Basilea, Berna e Lucerna, hanno rinunciato a una grande festa per il "compleanno della patria", a causa della pandemia. A Zurigo non ci sarà un corteo o celebrazioni in musica, ma la festa nazionale inizierà come da tradizione con il suono delle campane e il saluto delle armi.

Gli agricoltori dal canto loro invece offriranno il Primo agosto i tradizionali "brunch in fattoria", a cui parteciperanno anche alcuni consiglieri federali. Il già citato Parmelin sarà al brunch a Bouloz (FR) e la sera terrà un discorso a Losanna, mentre Karin Keller-Sutter farà colazione in una fattoria nel canton Lucerna. Alain Berset è atteso a Gruyères (FR) mentre il ministro degli esteri Ignazio Cassis si rivolgerà alla popolazione svizzera dall'ambasciata svizzera a Bangkok. Nel discorso pubblicato già oggi, sabato, il ministro dell'interno ha sottolineato che la Svizzera ha dato buona prova di sé nell'affrontare la crisi da coronavirus e lo farà anche in futuro grazie allo spirito civico. E per i futuro Berset punta sulla responsabilità personale e la coesione sociale, perché non considera la coercizione un'opzione per la lotta al virus.

Nonostante gli accesi dibattiti e molte sofferenze, la società è infatti uscita rinsaldata da questa crisi; è la solidarietà che rende forte la Svizzera, ha notato. La tanto evocata solidarietà è stata messa alla prova negli ultimi 18 mesi. Si sono dovute vivere esperienze difficili e si è imparato ad affrontare l'incertezza, ha osservato il ministro della Sanità.

Quest'anno la festa nazionale è anche l'occasione per celebrare i 50 anni del suffragio femminile e del diritto di voto delle donne in Svizzera. Alle celebrazioni sul praticello del Grütli il Governo sarà rappresentato da Simonetta Sommaruga e Viola Amherd. L'anniversario sarà ricordato in diversi comuni, come a Bienne ad esempio dove il discorso ufficiale sarà pronunciato da una rappresentante dell'associazione "Femmes en réseau", o a Yverdon-les-Bains (VD) dove sono attese personalità femminili vodesi.

A mettere i bastoni fra le ruote degli organizzatori ci si è messo negli ultimi giorni anche il maltempo: di fronte a previsioni negative, per esempio, è stato annullato l'intero programma a San Bernardino. Lo spettacolo pirotecnico, tempo permettendo, sarà recuperato il 7 agosto alle 22.

Nel 2019
Nel 2019 (keystone)

Niente bandiera gigante sul Säntis

A causa delle cattive condizioni meteorologiche la più grande bandiera svizzera al mondo non potrà essere dispiegata domenica sulle pendici del Säntis, dove era stata fissata mercoledì sera, in occasione del Natale della patria: la nebbia e il tempo instabile rendono il lavoro troppo pericoloso. L'arco di tempo previsto in mattinata per srotolare l'enorme stendardo, di 80 metri per 80, non potuto essere sfruttato per motivi di sicurezza, ha spiegato Sarah Bösch, direttrice dell'evento organizzato dalla società che gestisce gli impianti di risalita per la famosa cima (2'502 m.s.m.) della Svizzera orientale. Un intralcio che non succedeva da sette anni.

Maltempo in Svizzera

Maltempo in Svizzera

TG 12:30 di sabato 31.07.2021

 
ATS/pon
Condividi