La consigliera federale Karin Keller-Sutter
La consigliera federale Karin Keller-Sutter (keystone)

Profughi ucraini, Berna verso piattaforma UE

La consigliera federale Karin Keller-Sutter: è importante "per evitare doppie registrazioni e permette anche di controllare chi torna in Ucraina e per quanto tempo"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera vuole partecipare alla piattaforma di registrazione per i profughi ucraini prevista dall'UE. Lo ha dichiarato martedì la consigliera federale Karin Keller-Sutter, dopo la riunione di due giorni dei ministri degli interni di lingua tedesca a Königstein, in Germania. È importante "per evitare doppie registrazioni". Permette anche di controllare chi torna in Ucraina e per quanto tempo, ha dichiarato la consigliera federale.

A differenza dei richiedenti asilo, gli ucraini con "protezione temporanea" nell'UE - che corrisponde allo statuto "S" della Svizzera - non sono inclusi nel regolamento di Dublino. Quest'ultimo prevede che un richiedente possa chiedere asilo solo nel Paese in cui mette piede per la prima volta. Tutte le persone a beneficio della "protezione temporanea" quindi dovranno essere registrate su una nuova piattaforma separata.

Conferenza sull' Ucraina e neutralità

Conferenza sull' Ucraina e neutralità

TG 12:30 di martedì 24.05.2022

Le difficoltà nell'accoglienza dei profughi

Le difficoltà nell'accoglienza dei profughi

Il Quotidiano di mercoledì 06.04.2022

 
ATS/M. Ang.
Condividi