Il rapporto è atteso a fine febbraio
Il rapporto è atteso a fine febbraio (keystone)

Sessismo all'università

A Ginevra una commissione metterà al vaglio i presunti comportamenti inopportuni di un vice rettore

Il rettorato dell'Università di Ginevra ha annunciato giovedì l'avvio di un'inchiesta indipendente, in seguito alle ricorrenti accuse di sessimo e mobbing nei confronti di alcune dirigenti donne.

Il lavoro di indagine è stato affidato a Sabine von der Weid, presidente supplente delle Camere delle relazioni collettive di lavoro, e a Luc Recordon, ex consigliere agli Stati vodese.

La commissione dovrà verificare se membri del rettorato abbiano commesso o meno atti di sessismo o di mobbing nei confronti di una o più colleghe donne.

In particolare, sotto la lente c'è un vice rettore messo sotto accusa da diversi media per alcuni presunti comportamenti inopportuni. Il rapporto è atteso a fine febbraio 2018.

ATS/eb

Condividi