Tre nodi da sciogliere con Roma

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Le relazioni con l'Italia in ambito finanziario e fiscale negli ultimi anni, secondo il Consiglio federale, hanno segnato progressi significativi, ma ci sono alcuni nodi che non sono ancora stati sciolti dalla firma della roadmap con Roma nel 2015. Riguardano: l'accesso delle banche elvetiche al mercato italiano per la gestione patrimoniale, l’inserimento della Svizzera nella lista nera sulle persone fisiche del 1999 e la revisione della Convenzione sulle doppie imposizioni. Negli altri casi (scambio automatico di informazioni, regolarizzazione del passato e l’imposizione dei frontalieri) quanto previsto è stato raggiunto.
Condividi