Il macchinista c'è (e ci sarà), ma parte del lavoro lo fa il computer
Il macchinista c'è (e ci sarà), ma parte del lavoro lo fa il computer (keystone)

Treni col pilota automatico

Corse di prova sulla tratta Berna-Olten; obbiettivo: risparmio e maggiore sicurezza

Le Ferrovie federali stanno sperimentando, per la prima volta in Svizzera, un sistema d'assistenza che permette ai treni d'accelerare e frenare senza l'intervento diretto dell'uomo. Le prove hanno luogo sulla tratta ad alta velocità tra Berna e Olten, con un macchinista comunque presente in cabina (e così sarà anche in futuro nel caso il risultato fosse concludente).

Il livello d'indipendenza, come specificato martedì dall'azienda, è paragonabile a quello che s'ottiene su aerei e navi inserendo il pilota automatico.

L'obbiettivo è di risparmiare sui costi (la guida in questo mdo è più efficiente dal profilo energetico), accrescendo ulteriormente nel contempo la capacità e la sicurezza della rete ferroviaria. La tecnologia -si precisa ancora- dovrà essere sviluppata sul piano internazionale e resa uniforme.

ATS/dg

Un treno guidato a distanza

Un treno guidato a distanza

TG 12:30 di martedì 05.12.2017

Condividi