La colonnina di ricarica già attiva nell'area di Deitingen Nord sull'A1 nel canton Soletta
La colonnina di ricarica già attiva nell'area di Deitingen Nord sull'A1 nel canton Soletta (Keystone)

USTRA regola le aree elettriche

L'Ufficio federale delle strade definisce i criteri d'attribuzione delle concessioni per le ricariche, attive dal 2019

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le stazioni di ricarica delle auto elettriche sulle strade nazionali devono essere affidabili, facilmente fruibili e di qualità. L'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha illustrato venerdì a Berna ai gestori interessati la procedura di candidatura che si aprirà quest’estate e attribuirà concessioni trentennali.

La forte domanda ha spinto l'USTRA a svelare i principali punti richiesti. La potenza di erogazione delle colonnine dovrà essere di almeno 150 kW e l'energia provenire principalmente da fonti rinnovabili svizzere. Dovranno esserci i tre tipi di prese più comuni e dovrà essere possibile pagare sul posto senza tessera clienti. Le società saranno tenute ad adeguare l'offerta e i prezzi al mercato.

Le autorizzazioni non saranno singole ma a pacchetti da 20 aree di sosta. I costi per predisporre livelli idonei d’erogazione stimati a mezzo milione di franchi per area saranno finanziati dall'USTRA e rimborsati dai gestori mensilmente. Le stazioni saranno pronte dal 2019 a causa dei lavori necessari all'infrastruttura elettrica.

EnCa

Condividi