Contro lo spopolamento e contro l'invasione dell'agglomerato
Contro lo spopolamento e contro l'invasione dell'agglomerato (RSI/px)

Wakker, la mappa dei premiati

L'ultimo premio, il 46°, è stato consegnato a Riom. La Svizzera italiana è stata protagonista più volte

Che si tratti di una pianificazione locale innovativa o della creazione di un'identità culturale unica, l'Agenzia svizzera per la protezione del patrimonio culturale (Heimatschutz Svizzera) è pronta ad assegnare il premio premio Wakker, un contributo "più che altro simbolico", come si legge nel regolamento dell'organizzazione, il cui ultimo — il 46esimo — è andato alla località di Riom, nel canton Grigioni (vedi correlato). Clicca la mappa interattiva per scoprire chi l'ha ricevuto nel corso degli anni e perché.

(APRI LA MAPPA IN UNA NUOVA FINESTRA)

Sempre del canton Grigioni sono stati, in passato, i premi assegnati a Bregaglia, nel 2015, Splügen (1995), Fläsch (2010), Vrin (1998) e Guarda (nel 1975).

Il Ticino, invece, è stato protagonista due volte; nel 1982 e nel 1993. Le località premiate, all'epoca, sono state Avegno e, rispettivamente, Monte Carasso. Il Comune della Vallemaggia ha ottenuto il riconoscimento grazie a "un contributo esemplare alla riduzione della migrazione da una valle minacciata dallo spopolamento tramite misure per la conservazione del paesaggio urbano tradizionale", mentre nel Bellinzonese il merito è stato quello di "fermare lo sviluppo disordinato negli ultimi decenni — soprattutto contro l'agglomerato tentacolare alle sue porte".

srf/uk/jc/px

Condividi