Zecche più attive che mai

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
All'Ufficio federale della sanità pubblica sono stati annunciati da inizio anno 215 casi di encefalite dovuti alle zecche, oltre il doppio dei 97 del 2019. Nelle ultime quattro settimane (il periodo più a rischio è quello estivo) sono stati 124 contro i 59 di 12 mesi fa. All'incremento potrebbe non essere estranea la pandemia di coronavirus, che spinge la popolazione a trascorrere molto tempo a contatto con la natura. L'UFSP ricorda l'importanza della vaccinazione contro la meningoencefalite da zecca per gli adulti e i bambini dai sei anni in su che soggiornano in zone a rischio. Sono toccati tutti i cantoni tranne Ginevra e Ticino.
Condividi