(KEYSTONE)

Costi sanità, misure urgenti targate PS

Nel mirino del partito i prezzi dei farmaci

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nell'imminenza dell'annuncio dei premi di cassa malati per il 2013 il Partito socialista svizzero propone una serie di misure urgenti per frenare l'aumento dei costi sanitari. Fra le sue priorità vi sono la riduzione dei prezzi dei medicinali e l'esenzione dai premi per i figli di genitori a basso reddito.

L'obiettivo del PS è di “stabilizzare i costi, alleviare le famiglie e assicurare una copertura medica globale”, scrive il partito in una nota.

"500 milioni di troppo ogni anno"

Riguardo ai farmaci, la formazione politica sostiene che gli svizzeri “continuano a pagare almeno 500 milioni di franchi di troppo all'anno” ed esige che “si cessi di omologare pseudo innovazioni”.

Il partito di Christian Levrat propone pure l'esenzione dai premi per i bambini di famiglie le cui spese per l'assicurazione malattia di base superano l'8% del reddito. Chiede inoltre l'istituzione di un sistema che consenta ai cantoni di autorizzare nuovi studi medici in funzione dei bisogni effettivi.

Condividi