Antonini: cadute due accuse su tre

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Sono stati ritenuti colpevoli, ma solo di parte dei reati contestati, l’ex comandante Mauro Antonini e l’ex responsabile dello stato maggiore della Regione Ticino delle Guardie di confine, a processo da giovedì davanti al Tribunale militare riunito a Locarno, con l’accusa di avere fatto confluire fondi in una "cassa nera". Antoni è stato condannato, solo per falsità in documenti, a 30 aliquote giornaliere sospese; l’ex responsabile dello stato maggiore a 60 aliquote sospese per falsità in documenti, gestione infedele e appropriazione indebita. Il denaro, è stato appurato, era stato impiegato a favore del corpo e non per lucro personale.
Condividi