Verso la fine della vicenda (© Ti-Press / Pablo Gianinazzi)

Argo1, i consigli dei commissari

La commissione parlamentare ha trovato un compromesso e propone una serie di suggerimenti per nuovi correttivi

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Pronta la bozza del rapporto sulla vicenda Argo Uno. La commissione parlamentare d'inchiesta sull'operato del Governo ticinese e dei dipartimenti e servizi competenti nella gestione del settore d'asilo ha annunciato martedì di essere giunta ad una soluzione di compromesso. L'inchiesta riguarda il mandato milionario assegnato senza le necessarie basi legali alla società di sicurezza Argo1. La commissione prevede di redigere il testo finale nella prossima seduta verso metà gennaio, così da giungere il 18 febbraio al dibattito in Gran Consiglio.

Una mezza dozzina i suggerimenti contenuti nel rapporto, che si aggiungono ai correttivi già messi in campo in questi mesi dal Cantone dopo lo scoppio dello scandalo nel febbraio del 2017. Ma nelle 120 e rotte pagine del rapporto c'è anche e soprattutto una valutazione dei risvolti politici del caso. Dopo la riunione fiume di ieri martedì, oggi il presidente della commissione Michele Foletti era chiamato a Bellinzona per firmare di suo pugno le missive con allegati gli estratti del testo. Stralci di testo, per ognuna delle persone citate o rimproverate nel documento.

Si è intanto conclusa nelle ultime settimane, con un nulla di fatto, l'inchiesta amministrativa avviata a suo tempo dal Consiglio di Stato sull'operato della funzionaria del DSS responsabile del servizio richiedenti l'asilo del Cantone.

CSI/Swing

Argo 1 alle battute finali

Argo 1 alle battute finali

Il Quotidiano di mercoledì 09.01.2019

Condividi