Le nuove centraline permettono un monitoraggio continuo
Le nuove centraline permettono un monitoraggio continuo (Ti Press)

Caccia alle polveri finissime

Nuovi dispositivi per rilevare il pericoloso PM 2.5 a Chiasso, Mendrisio, Bioggio, Giubiasco e Bodio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ticino si è dotato di una sorveglianza anche delle polveri finissime: le famigerate PM 2.5. I nuovi strumenti per la loro rilevazione sono entrati in funzione nelle stazioni di rilevamento della qualità dell’aria di Chiasso, Mendrisio, Bioggio, Giubiasco e Bodio. Lo ha reso noto il Dipartimento del territorio,sottolineando che le nuove centraline permetteranno un costante monitoraggio "considerata la criticità della situazione relativa all’inquinamento da polveri fini in Ticino".

Tutti i dati sono, da subito, accessibili liberamente, pubblicati e consultabili agli indirizzi internet: www.ti.ch/aria e www.ti.ch/oasi.

A partire dall’inverno 2017-2018, i valori di polveri fini PM2.5 verranno registrati anche nelle rimanenti stazioni di misurazione della qualità dell’aria cantonali: Airolo, Brione S. Minusio, Locarno, Lugano, Magadino e Pregassona.

Red.MM/M.Ang.

Dal Quotidiano:

La misurazione delle polveri ultrafini

La misurazione delle polveri ultrafini

Il Quotidiano di giovedì 01.12.2016

Condividi