Caslano, ricostruito il delitto

Inquirenti al lavoro nella villetta dove un’anziana donna venne uccisa per chiarire la dinamica dei fatti

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli inquirenti sono tornati giovedì mattina nella villetta teatro, la scorsa estate, di un omicidio. Qui, tra il 5 e il 6 luglio scorsi, un 23enne uccise la nonna e poi appiccò le fiamme per simulare una disgrazia. Venne però arrestato poco dopo e, stando all’inchiesta tuttora in corso, il movente del delitto è legato ai soldi di cui il giovane aveva bisogno per acquistare cocaina. Droga di cui era dipendente (vd. correlati).

Oltre agli specialisti della polizia scientifica, gli ispettori della polizia giudiziaria ed il procuratore pubblico, durante la ricostruzione dei fatti era presente anche il giovane. Accusato in via principale di assassinio, è attualmente detenuto in regime di espiazione anticipata della pena.

I lavori sono durati diverse ore e si sono protratti fino a verso mezzogiorno.

Fermato in tempo

Fermato in tempo

Il Quotidiano di giovedì 10.01.2019

 
 
ludoC
Condividi